BeST DJ TooLs

UNderGRuoNDPeOPle

BeST TooLs:

Page Link:
Mixers

Tourntables & CD Players

Technics SL-DZ1200

Final Scratch

Hercules DJ console

Creamware Luna 2

MIXER:

VESTAX PMC 07 PRO D
prezzo: £. 1372.00

pmc07prod

Vestax serie Samurai. La serie Samurai introduce nei tre classici mixer Vestax (PMC 06 PRO A, PMC 05 MKII, PMC 07 PRO) l’innovativo fader ottico/digitale: totalmente privo di contatti tra le due piastre, grazie ad un magnete, trasmette il segnale digitalmente. Il crossfader mantiene la stessa proverbiale scorrevolezza e precisione dei crossfader PCV. Oltre a non avere bisogno di alcuna manutenzione (pulizia e lubrificazione), questo crossfader introduce un nuovo concetto di regolazione della curva.
E’ infatti dotato di due knob: il primo (CF FINE CONTROL regola su otto posizione il classico taglio della curva), il secondo (CURVE PATTERN) regola il pattern del crossfader su 4 pattern differenti.
Il CURVE PATTERN è un’ulteriore regolazione del taglio della curva. Se prima dell’introduzione di questo crossfader, si poteva regolare solo l’apertura e la chiusura del fader (da sfumato ad un taglio netto), ora è anche possibile aggiungere quattro regolazioni che ne determinano quattro diverse curve.
SHAPE 1: Questa regolazione è particolarmente indicata per gli scratch più estremi poiché permette al crossfader di chiudere il segnale in maniera netta. Selezionando il CF FINE al minimo, il taglio della curva sarà netto, mentre più si muoverà la regolazione verso il max. fino a metà della corsa del crossfader la potenza del segnale rimane invariata, mentre nella seconda parte della corsa il segnale sfuma fino all’assenza del segnale.
SHAPE 2: Questo pattern è l’esatto contrario del precedente. Regolando il CF FINE CONTROL al minimo il suono avrà un taglio netto (come del resto SHAPE 1). Muovendo il CF FINE CONTROL verso il max. il taglio sarà più sfumato con la differenza che il suono, da un canale all’altro, sfumerà progressivamente.
SHAPE 3: In questa posizione il crossfader, con il CF FINE CONTROL al min., chiuderà in maniera netta in fondo alla corsa del crossfader. Regolando il CF FINE CONTROL verso il max. il crossfader chiuderà progressivamente prima che la corsa del crossfader arrivi in fondo. Con la regolazione dal min. al max., durante il movimento del crossfader il suono sarà sfumato.
SHAPE 4: Questa curva è un’onda di tipo rettangolare. Muovendo il crossfader da destra verso sinistra e da sinistra verso destra, agisce sul suono come un “trasformer scratch”. Con il CF FINE CONTROL possono essere selezionati otto diversi disegni della curva. Ad esempio con il CF FINE CONTROL al minimo muovendo il crossfader da sinistra verso destra, il suono sarà interrotto una sola volta, al termine della corsa del crossfader. Con il CF FINE CONTROL a 2 il suono viene interrotto tre volte durante il movimento del crossfader da sinistra verso destra. Con il CF FINE CONTROL a 8 il suono verrà interrotto per otto volte.

Questo mixer con un design del faceplate ispirato alle lame del samurai, mantiene l’estetica classica dei mixer della serie PMC. Ad eccezione dei crossfader Samurai, questa serie di mixer sono in tutto e per tutto uguali nell’ergonomia e nelle features ai classici PMC.

VESTAX PMC 07 PRO ISP
prezzo: £. 1421.00

pmc07pro-isp-t-n

Specifiche:

Inputs: Phono x 2 (RCA), Line x 2 (RCA), Session x 1 (RCA Line level), Mic x 2.
Outputs: Stereo Master Out x 2 (Phone, TRS balanced jacks, and RCA)
EQ: +/-6dB (high) 10kHZ, (mid) 1kHZ, (low) 80Hz
Freq response: 20-25,000Hz (3dB)
S/N Ratio: 95dB (A WTD)
Power Supply: AC-15A (1000mA AC12v)
Dimensioni: 262 x 103 x 363mm
Peso: 3.6kg

VESTAX PCV 275
prezzo: £. 538.00

pcv275s

Switch isolatore “kill” su 3 bande per ogni range di frequenza offre un cambiamento d’equalizzazione estremamente rapido.
Un Pre/Post interuttore per una mandata Aux permette l’utilizzo di effetti esterni che possono essere inclusi in ogni punto nella catena del segnale. Una manopola per il ritorno Aux dedicato controlla il livello dell’uscita Aux. Il segnale Aux può essere mandato in monitor dalla cuffia quando il bottone “return” è selezionato.
Il tester supplementare permette ai musicisti di controllare visivamente il livello indicato, così il tempo può essere preso sia con la vista che con il suono..
Fader VESTAX PCV
Un interuttore isolatore su tre bande elimina completamente ogni range di frequenza.
Il nuovo misuratore permette al Dj di visualizare e sentire il controllo del livello e dell’acuratezza di un “mix”.
Per venire incontro alle nuove esigenze di mixaggio il mixer è stato dotato di tre phone e sei entrate line .
Fader 60 mm e crossfader 45mm intercambiabile ed estremamente facile da sostituire.
Può essere montata una manopola a rotazione opzionale sui controlli del volume nel tipico stile di mixaggio di New York.
Il connettore delle quattro entrate line è situtato sul pannello frontale per una facile aggiunta di altre strumentazioni come MD/DAT/Tape/CD anche durante la performance.

Specifiche:
Inputs: Phono x 3, Line x 6, Mic x 2.
Outputs: Stereo master outs (RCA)
EQ: +/-16dB High 10KHz, +/-12dB Mid 800Hz, +/-16dB Low 80Hz
Frequenza: 20-20,000Hz
S/N Ratio: 92dB (A WTD)
Dimensioni: 482 x 95 x 220mm,
Peso: 5 kgs

Technics SH-EX1200 Mixer Delivery within mainland UK is free for this product. Add to basket
PREZZO £329.00 inc. VAT

technics

2 channels + Mic
Bass and Treble control -26db cuts
Hamster switch
Cue mix

Description
The latest version of the world championship mixer.

With improved faders, hamster switch and a new matt painted faceplate.

Description
This section is folded up – click on the down-arrow in the title bar to view this section.

TURNTABLE:

TECHNICS SL 121O M3 DEG
prezzo: £. 796.00

technics1012
Specifiche
manuale – trazione diretta – controllo della velocità al quarzo – pitch ±8% con zero pitch istantaneo – braccio heavy regolabile in altezza – velocità 33/45 giri – motore high torque – illuminazione blue – colore nero

VESTAX PDX-D3S
prezzo: £. 1027.30

pdxd3-s

Features:

3 display digitali permettono, in tempo reale, il controllo del corrente pitch e lo status delle operazioni.
Il Joystick controlla istantaneamente la regolazione della velocità di ± 50% e la curvatura del pitch di ± 1,2,3 o 6% (selezionabile). Con questo sistema non avrai bisogno di toccare il giradischi per trovare il cue point o regolare il pitch!
La nuove tecniche di mixaggio sono ora disponbili con la feature unica del reverse mode. Il giradischi inizia a ruotare in senso opposto semplicemente spingendo il bottone reverse. Tutte le funzioni (pitch bend, speed controll, etc) si applicano instantaneamente al reverse mode.
Lo spegnimento del motore del giradischi dà a questo strumento una feature unica, permettendo al DJ di dare, in modo naturale, l’effetto di spegnimento del piatto senza però togliere la corrente. Il controllo selezionabile del range del pitch permette un ampio o preciso controllo con un range di 3,6 e 12%.
Il nuovo sincronizzatore permette, con una singola operazione, il controllo di più di due PDX-d3s (è richiesto un cavo opzionale)

PIONEER DMP-555

PREZZO £595.00 inc. VAT

pioneer

· CD Text large screen display
· CD and SD Card Audio level meters
· CD and SD Card BPM meters
· CD Eject Lock
· Eject and Power button guards
· Front Loading
· Digital Output
· Anti-shock Memory
· Legato Link Conversion
· Relay Play
· Audio Output
· Card Monitor Output
· Fader Start
· USB 1.1 Interface
· Auto Cue
· Manual Cue
· Time Mode
· CD / SD Source Select
· 100mm diameter Jog Wheel
· Plus Many More…..

SD card, CD and SD card control panels, SD card tempo, pitch bend, mixout control, syncro, folder search
MP3 player and file compression
3 band isolator
One track loopset
Scratch Effect
Master Tempo
Tempo Select /- 6%, /- 10%, /- 16%
Loop/Reloop
Loop Out Adjust
Pioneer DMP-555 CD Player Delivery within mainland UK is free for this product. Add to basket

Description
The DMP-555 is compatible with CD Audio and MP3 formats and will playback from both CD and SD Card. Since these are capable of storing a huge number of MP3 tracks and loops, the DMP-555 allows DJs to enhance their sets and mixes with the latest music from around the world.
When the slim, compact and portable SD Card is used for mixes, the DMP-555 effectively becomes a sampler. This ground-breaking innovation is possible because MP3 loops can be BPM sync’d to the CD output and then fired on cue. In addition, the Master Tempo control can be used to slow down or speed up SD audio, without the pitch being affected.
CD ripping, loop editing and music file management are simple operations with the bundled DJ Booth software. And because the application simulates a set-up using two Pioneer CD players and a mixer, it’s easy to master the playback, mixing and editing functions in no time at all. It’s even possible to control the software from the DMP-555 itself, making DJ Booth the most innovative and user-friendly application available to today’s digital DJs

FINAL SCRATCH :: FS 10K
prezzo: £. 923.00

D

Reviews: FINALSCRATCH: SCRATCHARE IL DIGITALE CON IL GIRADISCHI!!
Posted on Martedì, settembre 04 @ 22:41:29 CEST
Topic: t-instrument
Vi è mai passato per la mente che un giorno sarebbe stato possibile scratchare e mixare con il giradischi fonti sonore digitali? So per certo che qualcuno ci stava già pensando, ma tra il dire e il fare c’è sempre di mezzo tanto denaro. Sta di fatto che la fantascienza ancora una volta è divenuta realtà e si è incarnata in FinalScratch, un sistema hardware software che permette di scratchare file audio come gli MP3 o i WAV.

Il progetto FinalScratch è stato ideato e realizzato dalla N2IT Development, una giovane azienda di Amsterdam, da John Aquaviva e Ritchie Hawtin (aka Plastikman), entrambi co-poprietari dell’etichetta di musica tecno Plus8. In due anni di performance dal vivo in tutto il mondo Aquaviva e Hawtin hanno utilizzato il sistema FinalScratch testandone caratteristiche, proprietà e la risposta nei dj set live.
Questo sistema, per la prima volta, rompe le bariere che impedivano ai dj di utilizzare in maniera realmente integrata fonti sonore analogiche e digitali: in altre parole FinalScratch rende possibile la manipolazione di fonti digitali utilizzando uno strumento analogico/meccanico come il vinile/giradischi.
In questo senso sarà possiblie creare la propria musica o scaricare file audio e suonarli poi utilizzando vinile e giradischi. La cosa ancora più interessante è che il FinalScratch riproduce in maniera fedele le manipolazioni del vinile permettendo di scratchare, mixare, controllare il pitch, muovere la puntina come se la musica fosse realmente incisa su vinile.
FinalScratch può integrare nella stessa session l’utilizzo di fonti analogiche (il vinile classico) con fonti digitali tramite uno speciale vinile inciso con una particolare frequenza standard codificabile dal sistema FinalScratch. Mi spiego meglio: semplicemente posizionando l’output della fonte analogica sull’input phono del mixer e la fonte digitale sul line, switchando, durante la session, il phono/line si potrà mixare la fonte analogica alla fonte digitale e viceversa senza nessuna perdita di qualità sonora.

Ma cos’è in realtà il FinalScratch?
Il FinalScratch è il primo computer tool che permette ai Dj di sfruttare delle fonti sonore digitali utilizzando il vinile e i giradischi. Questa combinazione di hardware/software dà ai Dj l’opportunità di usare i giradischi sincronizzati con diverse fonti sonore digitali. In pratica FinalScratch è un’interfaccia hardware/software che collegata a due giradischi ed un mixer fa suonare file MP3, WAV semplicemente manovrando mixer e giradischi . FinalScratch caratterizza, in tempo reale, il pitch e il suono avanti e indietro del disco; il needle-drop; il mixaggio di normali dischi analogici con fonti digitali e vice-versa; supporta il mixaggio di due file MP3 (oppure WAV o Mpeg3) utilizzando un mixer e due giradischi, tutto con un solo computer.
Il kit FinalScratch include lo ScratchAmp, un dispositivo della grandezza di una mano che interfaccia i due giradischi con il computer, due FinalScratch record, il SoundPlay audio, l’MP3 player e naturalmente il software FinalScratch. Il software è stato sviluppato su un computer Sony Vaio con installato un sistema operativo BeOs, una porta USB e mutliprocessore Intel con due CPU a 350 Mhz ciascuno. Grazie allo ScratchAmp, FinalScratch integra l’anologico e il digitale di ogni Dj set up. Lo ScratchAmp permette di collegare l’uscita del mixer al computer processando il segnale che dal disco FinalScratch, attraverso la puntine arriva al mixer passando dallo ScratchAmp che dà il segnale digitalizzato che poi andrà a controllare i file sull’hard disk del computer.
Il pacchetto che sarà in commerciò viene venduto come plug and play; ovvero, per attivare il sistema, sarà sufficiente collegare le due uscite del mixer allo ScratchAmp e lo stesso al computer, che poi rimanderà il segnale nell’input line del mixer. In virtù di ciò, l’installazione di tutto il sistema, nelle session dal vivo, dovrebbe risultare piuttosto semplice.
Da un’indiscrezione ufficiosa di Aquaviva il costo del sistema software/hardware si dovrebbe aggirare attorno ai $1000 circa L.2.200.000. pari a Eur 1136.2 e dovrebbe essere lanciato sul mercato nel mese di settembre.

I responsi percepiti da chi ha visto il sistema in azione sono decisamente positivi. Personalmente non ho ancora avuto la fortuna di vedere FinalScratch, ma già dai filmati disponibili sul sito (http://www.finalscratch.com), la cosa pare veramente ben concepita e realizzata. Naturalmente è impossibile, ora come ora, dare giudizi sul sistema a meno che non ci si perda in dissertazioni sul bello e il brutto dell’analogico e del digitale. A mio avviso l’idea risulta estramente potente e soprattutto ho avuto l’impressione che abbiano fatto un certo sforzo nel rendere piuttosto user friendly il prodotto. Ma soprattutto mi chiedo con che precisione il FinalScratch riprodurrà tecniche senza fader come lo scribble, l’hydroplane o lo snake. Insomma i presupposti sono ottimi, la curiosità è tanta; quindi non rimane che attendere per averlo un giorno sotto le grinfie di t-turn e collaudarlo ben bene.

Reviews: STANTON: FINAL SCRATCH
Posted on Venerdì, aprile 05 @ 18:54:49 CEST
Topic: t-instrument
Final Scratch rappresenta per molti versi una vera rivoluzione per il djing. La direzione che tutte le case produttrici, pian piano stanno intraprendendo, è quella di creare prodotti pensati alla figura del dj musicista, ovvero colui che non solo riproduce la musica creata da altri ma che crea e propone la propria musica. Se Vestax è andata nella direzione di avere uno strumento che permette di incidere i propri vinili, Stanton ha preso tutt’altra strada. L’idea veramente interessante, sviluppata dagli olandesi N2IT e prodotta e commercializzata da Stanton, risiede nel concetto che è possibile suonare file audio digitali con il giradischi.

Il principio è quello di avere una borsa di dischi racchiusa in un hard disk di un computer e che tramite il Final Scratch è possibile suonare utilizzando un normale dj set-up. La cosa non è ancora ben chiara? Immaginate di avere un normale set-up composto da due piatti, un mixer e due vinili, il concetto è che il vinile non è più la fonte sonora (ora rappresentata da un’hard disk) bensì uno strumento che comunica degli impulsi, tramite una normalissima puntina, ad un’interfaccia passando dal mixer. Questo segnale viene processato da quest’interfaccia che converte gli impulsi prodotti dal vinile e che vanno a controllare i file su hard disk.

Se l’idea di base è assolutamente geniale il risultato finale è ancor più sorprendente: con il Final Scratch si può mixare, scratchare, fare cueing, fare saltare la puntina o qualsiasi altra operazione che si può fare con i normali vinili, con la sola differenza che si suona un file digitale.

In parole povere Final Scratch permette al dj di suonare le proprie produzioni senza il bisogno di averle su vinile, scaricare via internet file mp3 e suonarli durante un dj set, prepararsi campionamenti, effetti da scratchare. Insomma immaginate di potere suonare su vinile qualsiasi tipo di file audio. Final Scratch eleva all’ennesima potenza l’arte del suonare il giradischi. L’estrema manovrabilità e fedeltà di questo strumento permette di eseguire le più avanzate tecniche di scratch e beatjuggling mantenendo la più totale manovrabilità dello strumento e del suono.
Una recensione senz’ombra di dubbio non permette di apprezzare appieno le potenzialità di questa strumentazione; se ci sono dei perplessi il consiglio di T-turn è quello di provare Final Scratch e poi di giudicarne le potenzialità…

Specifiche tecniche:
Final Scratch permette di mixare e manipolare files audio digitali, controllati da qualsiasi piatto per dj. Il FS10K package include due vinili speciali, lo SctachAmp per connettere il computer con il tuo dj set-up, il Final Scratch software.

Software:
Il software Final Scratch permette all’utente di salvare file audio su diverse playlist, chiamate Record Boxes, così come ricercare e assegnare file audio ad entrambi i giradischi. Il software permette una rappresentazione visuale della musica, la posizione della puntina per ciascun audio file e il tempo rimanente di ciascun file audio.

Records:
I due vinili, inclusi nel Final Scratch, che contengono informazioni digitali, vengono utilizzati per mixare e manipolare audio file come mp3, wav, aiff e CD audio. I mixaggi vengono fatti con i giradischi (puntare la puntina, regolare il pitch, backward e forward, scratchare…). I vinli Final Scratch possono essere combinati nel dj set con i tradizionali vinili analogici.

Hardware:
Lo Scratch Amp agisce come una potente scheda audio che connette tutte le componenti del sistema. 2 phono input e output e 2 line input e output. Lo Scratch Amp processa il segnale dai vinili Final Scratch al computer via USB.

Sistema richiesto:
Desktop o laptop PC
Processore Intel o compatibile, 500Mhz o più veloce
128 MB RAM
IDE hard disk
2.5 GB o superiori di spazio su hard disk (500MB per il sistema operativo e approssivativamente 2 GB per 200 brani di 7 minuti ciascuno)
Porta USB
CD Rom player
Standard dj set up: 2 Piatti e un mixer a due canali (w/ phono/line switch)

Hercules DJ console

Fonte :Midiware
data pubblicazione : 01/02/2004 12.25.00

hercules01

La console più semplice e divertente per i vostri mix e scratch in ‘vinyl-style’

Per i vostri mix e scratch con musica digitale in tempo reale, da MP3 e WMA a CD
Un design accattivante con tasti fosforescenti ideali per le vostre performance ‘low-light’
Controlli specifici per il DJ mixing, ben più adatti rispetto alla tastiera di un PC
Visualizza il pannello di controllo con tasti e funzioni

Caratteristiche:

Scratch audio files and CDs
Adjust cue points to create great loops
Adjust BPM (Beats Per Minute) for smooth transitions between tracks
Speed up/slow down music
Play one track for your audience while previewing another on your headphones to create seamless mixesAdd voice-overs by lowering the music volume with the click of a button, allowing you to talk to your public
16-bit/48KHz sampling, 24-bit ADC/DAC
5.1-channel analog output

High-quality connectors:

Digital optical/coaxial In/Out
5.1-channel analog output
MIDI In/Out
5.1-channel output via minijack (3.5mm) or RCA plugs
Stereo Line Input (2 RCA plugs)
¼ inch (6.35mm) stereo microphone Input
¼ inch (6.35mm) stereo headphone Output
USB bus-powered device: no external power source required
Compact size: 235x200x650mm (cover included)

Specifiche:

Input:

Compact size: 235x200x650mm (cover included)
Stereo Line In: 2 RCA input plugs
Gain/talkover button for microphone input control
¼ inch (6.35mm) stereo microphone input plug

Output:

volume control
¼ inch (6.35mm) pre-amplified stereo headphone output plug
Rear panel:

Analog audio output
6 RCA output plugs for 5.1-channel audio
3 1/8 inch (3.5mm) stereo output plugs
Digital audio

Coaxial Input and Output plugs
Optical Input and Output plugs
Midi

Din 5-pin Midi In and Midi Out plugs
USB plug
Top panel

2 vinyl-style decks
8 knobs
3 sliders
28 soft phosphorescent buttons
1 mini-stick
16 LEDs

Audio specifications:

6-channel audio sampling in 16-bit/48KHz mode
Optical and coaxial S/PDIF digital In & Out (up to 24-bit)
24-bit 102dB ADC, 24-bit 106dB DAC

Requisiti di sistema:

USB:

USB 1.1 (USB Full-Speed) required
Compatible with USB 2.0 (USB High-Speed)
Due to the need for a full USB power supply, a dedicated USB root hub is recommended

2m USB cable included

AUDIO:

Microsoft® DirectSound® compatible
ASIO 2.0 drivers included
General MIDI™ compatible

€ 249,00[L. 480411] iva incl.

Creamware Luna 2

luna01

Luna II sfrutta inoltre la nuova interfaccia a bassissimo tempo di latenza ULLI (Ultra Low Latency Interface) di Creamware. Grazie a questa tecnologia, il tempo di latenza del driver audio può essere ridotto fino a 2 ms.

Oltre al supporto diretto hardware per ASIO, Luna offre una serie di driver per PC e Macintosh: ASIO, ASIO 2.0, EASI, DirectSound, MME, tripleDAT, OMS e Sound Manager. Inoltre è anche supportato Gigasampler.

Un sistema dotato di Luna II + box esterno Luna 24/96 è in grado di soddisfare anche le richieste più esigenti, sia per quanto riguarda la gestione in tempo reale e a 24bit/96kHz di tutti i canali, sia per la possibilità di utilizzare la vasta libreria di effetti, plugins, sintetizzatori e campionatori implementati su tecnologia Scope, scaricabili, freeware e a pagamento, direttamente dal sito della Creamware
Tutti questi moduli ed effetti aggiuntivi, così come per Pulsar e Scope, sfruttano dirattamente i DSP della scheda, lasciando così libera la CPU del sistema.

In dotazione con la scheda vengono dati interessanti moduli per la gestione del mixing e del routing e 2 effetti, un compressore ed un surround, che lavorando direttamente sui DSP Shark garantiscono il tempo reale a zero latenza.

Il Mixer software in dotazione permette di utilizzare la scheda come un vero e proprio mixer, collegabile con apparecchiature esterne.

La gestione del Routing è infatti il vero punto di forza del software che gestisce mixer e scheda: funziona come un patchbay virtuale e permette di integrare nel sistema effetti esterni, sintetizzatori collegati via midi e driver software del programma di HD recording che stiamo utilizzando (ad esempio gli Asio Drivers di Cubase).

Inoltre, il Sourround Mixer è un facile e intutitivo software dedicato alla creazione di audio digitale in formato surround 5.1, che da solo vale il prezzo della scheda.

Strategia di Creamware è quella di entrare sul mercato con sistemi di fascia bassa di prezzo ma di qualità elevata nelle funzioni principali e soprattutto espandibili modularmente sia a livello hardware sia a livello software.

Infatti il costo iniziale solo per la Luna II è veramente contenuto e permette comunque di lavorare con un sistema qualitativamente eccellente; gli eventuali upgrade hardware facilmente integrabili grazie alla tecnologia Z-Link sia con il Luna 24/96 Box (per altri 8 I/O) sia con la nuova uscita Pulsar XTC (altri 5 DSP utilizzabili direttamente dai VST di Cubase), garantiscono comunque una espandibilità che valorizza l’investimento iniziale. Stesso discorso per i moduli software con tecnologia Scope, in dotazione nella Pulsar, che con Luna II possono essere acquistati successivamente.

Una scelta vincente per Creamware ma soprattutto per gli utenti.

TOP

HOME

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Like it!

Advertising

Archivio

Canzoni Marsala – World Of Warcraft