Come si arreda un ufficio moderno

Allestire bene un ufficio significa comunicare una impressione di serietà, professionalità e comfort agli ospiti. Dopotutto si tratta del primo biglietto da visita di un’azienda o di un professionista e per questo va curato nel dettaglio. Ci sono molti elementi da prendere in considerazione quando si arreda un ufficio:

Cos’è un pavimento sopraelevato?

Si chiama anche pavimento flottante e, come dice la parola stessa, non è un pavimento appoggiato a terra, 0bensì poggia su una struttura metallica rialzata che sopporta pannelli aventi dimensioni pari generalmente a 60 x 60 cm. I pannelli sono formati da 3 strati:

Piano di calpestio

Ogni superficie piana dove avviene il passaggio di persone. Può essere composto da materiali differenti:

  • Laminato in legno contraddistinto da una grafica fotografica che riproduce esattamente i vari tipi di pavimento in legno.
  • Grès porcellanato formato da ceramica e contraddistinto da caratteristiche come solidità, resistenza meccanica e rigidità. Queste ultime dipendono da una particolare elaborazione nel movimento della produzione. La ceramica viene cotta a una temperatura che può andare dai 950 – 1300 C° ed è nota per la sua resistenza all’abrasione.
  • Il PVC ha molte proprietà importanti è elastico, per questo consigliabile in luoghi dove c’è un afflusso regolare di persone e molte sollecitazioni – è resistente all’usura e all’acqua.
  • Il granito è più complesso da lavorare e lucidare ma presenta vantaggi per quanto riguarda la resistenza all’usura e la resistenza all’abrasione.

Anima strutturale del pannello

può avere diversi tipi di carico e diversi livelli di resistenze al fuoco. L’anima può essere fatta di conglomerato di legno, solfato di calcio  oppure vetro.

Foglio di isolamento

Solitamente fatto da alluminio molto sottile per riparare dall’umidità.

Sopraelevati per interni

I pavimenti flottanti hanno diversi vantaggi da non sottovalutare. A tal proposito è bene ricordare proprietà come le seguenti.

  • Versatilità: possono essere aggiunti sopra un pavimento esistente
  • Praticità: in caso si rompa un rivestimento, rimane notevolmente semplice la conservazione e quindi la sostituzione di esso.
  • Ricambio: se si vuole modificare il colore di un dato pannello dopo anni dalla montatura è possibile sostituirlo con un altro a proprio piacimento.
  • Accessibilità: è semplice accedere alle reti e cablature sotto i pannelli

L’altezza della pavimentazione è possibile deciderla mediante una regolazione della struttura portante, così si ha modo di inserire sotto al pavimento in un secondo momento un cablaggio di reti telefoniche e internet.

Pareti divisorie

Le pareti divisorie mobili e accessoriate sono molto utili quando si vuole ottimizzare al massimo il proprio spazio. Negli ultimi anni vengono utilizzate molto spesso in uffici, hotel, negozi, spazi pubblici e in abitazioni private.

Sono composte da diversi materiali. In base ai gusti e alle esigenze personali si possono scegliere le seguenti versioni:

  • Pareti divisorie in legno: materiale molto veloce da installare e non caro in termini di prezzi. Esistono diverse qualità di legno; legno pregiato come il massello (ricavato dalla parte più densa dell’albero) oppure qualità inferiori come il legno lamellare (prodotto grazie alla sovrapposizione di tavole di legno incollate fra loro).
  • Pareti in vetro: i vantaggi della parete divisoria in vetro sono sostanzialmente due. Il primo per quanto riguarda la luminosità, alcune zone più buie dell’abitazione grazie a questa soluzione saranno illuminate. Il secondo vantaggio che presenta la versione a doppi vetri (Light Extra 2) riguarda l’isolamento acustico da una stanza all’altra. Il rumore provocato dalle stanze vicine non si sentirà minimamente.
  • Pareti divisorie attrezzate: utili quando si vuole arredare un ufficio, non sono delle vere e proprie pareti ma sostituiscono i muri classici in maniera perfetta. Costi non elevati e pratici da installare. Ci sono due categorie di pareti divisorie, quelle mobili e quelle fisse.

Abbiamo molte versioni di pareti in base alle esigenze dell’acquirente:

La pareti mobili si installano ancorandole al soffitto e al pavimento quindi c’è la possibilità di spostarle in caso si voglia cambiare disposizione delle pareti una volta posizionate. I nostri modelli comprendono:

  • H67 – Spessore molto piccolo, insonorizzazione stanza grazie ai doppi vetri, il materiale da cui è composto è l’alluminio.
  • FRAME – costituito da moduli e formato da un materiale metallico.
  • LINE – Anche qui c’è la presenza di moduli doppi pannelli di spessore 18 mm, facile montatura, presenza di doppi vetri, è composto da alluminio.
  • LIGHT – Alta luminosità della stanza grazie al mono-vetro trasparente
  • ECO – Estetica molto accurata, quando si ha bisogno di velocità nell’installazione la versione eco è la più performante
  • WORK – Adatta per ambienti lavorativi dispone di veneziane regolabile per la luminosità da far entrare nella stanza.

Potete scaricare le versioni in pdf di tutti i cataloghi per maggiori informazioni sulle specifiche tecniche come ad esempio lo spessore del pannello, le dimensioni, i colori e molte altre cose. È dal 1970 che ci occupiamo di questo settore, puntiamo soprattutto sul design in modo da rendere apprezzabile un interno abitativo o lavorativo e in secondo luogo abbiamo cura dei materiali che produciamo per far sì che durino a lungo nel tempo. Puntiamo alla massima qualità e personalizziamo le pareti in base alle vostre esigenze. Basta contattarci tramite mail oppure telefonicamente per riceve più informazioni specifiche.

Controsoffitti

Ge Giussani produce anche i controsoffitti da abbinare alle pareti mobili. Il controsoffitto è molto utile quando si vuole tenere un design pulito nascondendo al suo interno numerosi impianti come quello elettrico o quello di climatizzazione. Risulta molto performante anche quando si vuole isolare termicamente una stanza oppure quando si punta ad aumentare l’isolamento acustico.

I controsoffitti si integrano benissimo con le pareti divisorie. Per produrli utilizziamo diversi materiali:

  • Cartongesso: questa soluzione è la più utilizzata negli appartamenti domestici; grazie alle lastre questo materiale pieghevole può essere infatti installato in zone curve della casa.
  • Fibra: utilizzato in luoghi difficili con parecchia umidità, frequentati da molta gente e molto rumorosi. Consente l’installazione al suo interno di luci e rivelatori di fumo. Ottimo materiale resistente al fuoco.
  • Lana di roccia: vantaggi sia per l’acustica che per l’isolamento termico. Prodotto eco-compatibile a basso impatto ambientale.
  • Alluminio: costi inferiori rispetto ad altri materiali e permette una scelta molto ampia di colori.

Si sposano benissimo in tutti i luoghi. Una tipologia molto diffusa di controsoffitto è quello teso, che si utilizza quando si vuole ottenere un design molto rifinito e allo stesso tempo è agevole da montare.

Si abbina bene in tutti gli ambienti, dai più antichi ai più moderni. Risulta producibile su misura, in base alle esigenze dello spazio e del luogo. Si monta e si smonta facilmente e si possono inserire al suo interno luci, bocchette per l’aria condizionata e molti altri accessori. Il controsoffitto teso è prodotto col PVC, materiale ignifugo quindi resistente al fuoco. Isola bene il calore ed ha un buon rapporto qualità prezzo!

Il controsoffitto è fatto da teli in PVC, che sono sottili e leggeri. Scaldandoli ad alte temperature vengono resi flessibili per poi essere adattati all’ambiente da arredare. Sono impermeabili, non permettono il passaggio d’acqua in caso di perdita. Vengono usati maggiormente in luoghi dove è presente un certo afflusso di persone come ristoranti, locali notturni o musei, la manutenzione risulta facilissima se si vogliono montare temporaneamente per l’esposizione di una mostra e poi successivamente smontarli grazie a un sistema di agganci e riutilizzarli altrove. Questo sistema alternativo di controsoffitto può essere lavato, smontato e riutilizzato come nuovo.

In base alle scelte personali e soggettive dell’acquirente è possibile sceglierne le rifiniture. L’effetto laccato è ottimo quando la stanza è piccola in quanto, a differenza dell’effetto satinato, riesce a dilatare gli spazi.

Posted in Random

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Like it!

Advertising

Archivio

Canzoni Marsala – World Of Warcraft